In primo piano

La filosofia dell’Integrabilità

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

di IOAN N. ROŞCA

In questo volume, abbiamo il piacere di veder pubblicato non un estratto o capitolo ma un’intera opera di Ioan Roşca, il quale proprio da una profonda intenzione di tipo ontologico-metafisico trae e sviluppa la propria ispirazione di pensiero, il proprio cammino filosofico. Ioan Roșca, per come almeno si rivela in questo suo impegnativo studio, è un filosofo diremmo “ontologico” e “metafisico” nel pieno senso della parola: lui stesso inquadra la sua impresa in questi termini sin dalle prime battute della ricerca, al pari dell’Indice del libro i cui titoli ben rivelano da subito tale profilo, prima di tutto concentrato sul pensiero dell’Essere. Dialogando espressamente con Platone o Aristotele, con Heidegger, Levi Strauss oppure Kant, così come con diversi percorsi e conoscenze dall’ambito scientifico a quello teologico, l’autore di questo grande sforzo speculativo di pensiero ha provato non solo ad affrontare, ma anche a rispondere a quesiti essenziali – cioè relativi all’essenza stessa, delle cose e del mondo, come tali – con la medesima lena e determinazione d’un teologo medievale o d’un illuminista settecentesco.